Il mondo che verrà!? (ROMANZO)

Il mondo che verrà! Il mondo che verrà?“UTOPIA SI – UTOPIA NO” doveva essere il titolo di questo libro, con l’intenzione di raccontare e interpretare avvenimenti, belli e brutti, accaduti negli ultimi anni, e altri eventi, positivi o negativi, che potrebbero verificarsi in futuro, considerando ragionamenti e decisioni comuni, più o meno giusti, che i governanti potrebbero prendere. Saranno proprio le “scelte politiche” a proiettarci in un mondo migliore o peggiore. Ho capito, scrivendo il libro, che tutto questo sarebbe diventato troppo complesso, avveniristico, fantapolitica e che non avrebbe fatto tanta “presa” sul pubblico, al quale vorrei principalmente rivolgermi, lanciando un messaggio che possa toccare la coscienza del maggior numero di persone. Senza una nuova consapevolezza delle masse e il popolo che “si muove” l’immobilismo dei politici è totale. E per una efficace opera di sensibilizzazione della gente ho preferito scrivere in modo semplice e leggibile per tutti, senza rinunciare ad esprimere le mie idee. Ho preferito adottare una forma “romanzesca” nella sec­onda e terza parte del libro, dove sono proiettato in un futuro prossimo,con mio nipote che mi racconta e parla di quello che sta accadendo, o è accaduto, nel periodo di vita: sia che si trovi nel Mondo meraviglioso che verrà! (quello con il punto esclamativo), o in quello nel Mondo terrificante che verrà ? (quello con il punto interrogativo).

Questo libro si divide in tre parti:

•Così va il Mondo
•Il Mondo che verrà ! (con punto esclamativo)
•Il Mondo che verrà ? (con punto interrogativo)

ed è rivolto a coloro che desiderano e sperano in un mondo migliore, a prescindere che siano ottimisti o pessimisti per natura. Due sono gli scopi principali di questa pubblicazione: aiutare chi è pessimista sul futuro dei nostri figli a cambiare idea e a sperare in un mondo migliore; sostenere con più forza tutti coloro che credono, come me, che ciò sia possibile. Altrimenti… Sarà, comunque, un successo, se anche una sola persona, leggendo il libro, aumenterà la sua speranza in un futuro migliore, o cercherà di fare il possibile per evitare che avvenga ciò che viene narrato nella terza parte, cioè “il Mondo che verrà?”

La PARTE 1, “Così va il Mondo” è una disamina del mondo d’oggi, un insieme di considerazioni più o meno scontate, che però servono per far riflettere e, se possibile, far comprendere il senso di molti avvenimenti raccontati a titolo di esempio e ragionarci sopra. È anche un avvertimento a tutti, in particolare ai “Politici”, di non sottovalutare il pericolo islamico nel nostro Bel Paese: se non ci “svegliamo” presto, può darsi che una bella mattina ci troviamo con le nostre donne obbligate ad indossare il “ burka”!

La PARTE 2, “Il Mondo che verrà!”, con il punto esclamativo, è una visione felice del futuro del mondo.

La PARTE 3, “Il Mondo che verrà?”, con il punto interrogativo, è una visione terrificante del futuro del mondo.


 

Per continuare a leggere tasto-acquista e scarica il libro in formato pdf.